Un anno di trasformazioni | Intervista a Luca Banci

Il 1° gennaio ha portato con sé, oltre al nuovo anno, anche la fatturazione elettronica obbligatoria verso privati e società. Una rivoluzione a cui, in Fortech, lavoriamo da tempo, visto che nel 2018 l’entrata in vigore della norma era prevista con 6 mesi di anticipo (poi prorogata) per il settore carburanti.

Per questo abbiamo deciso di intervistare Luca Banci, referente, dal 2018, del progetto dedicato alla fatturazione elettronica.

 

Luca, tu hai iniziato a gestire la e-fattura occupandoti di tutt’altro, vero?

Sì, lavoro per Fortech dal 2007 e prima ero responsabile del reparto tecnico. Un’attività molto diversa, che mi portava spesso ad essere fuori ufficio, in trasferta per analizzare e risolvere specifiche problematiche delle stazioni di servizio. Da qualche mese invece si può dire che sono immerso in file xml e Fattura1click in tutte le sue vesti.

 

Lavori in autonomia o coordini un team?

Sarebbe impossibile lavorare a un progetto così mastodontico senza un team specifico! Io coordino un gruppo di lavoro per l’assistenza e l’elaborazione dei contratti Fattura1click, un team composto da oltre 10 persone che si dedica esclusivamente alla fatturazione elettronica. Chiaramente questo team è supportato a 360° anche da quello che fa l’IT e tutti i reparti che garantiscono il funzionamento della soluzione Fortech per la fatturazione.

 

Per molti la fatturazione elettronica è un tema controverso, sono tantissimi ad essere confusi o irritati da questo obbligo. Quali sono, vista questa premessa, le sfide nel comunicare questo argomento?

Negli ultimi mesi la sfida principale è stata quella di informare i professionisti e gli imprenditori che vedevano solo le complicazioni nelle nuove procedure. Proprio per questo, nell’ultimo quadrimestre del 2018 abbiamo organizzato e svolto workshop in tutta Italia, seminari in cui chiarire con precisione i punti che potevano generare più dubbi e perplessità. D’altro canto noi sappiamo che Fattura1click è una soluzione veramente semplice da utilizzare e quindi possiamo dare un vero supporto a chi deve adeguarsi all’obbligo di legge. Poter tranquillizzare le persone fornendo uno strumento realmente performante, ci ha sicuramente facilitato a diffondere il nostro prodotto ma devo ammettere che le continue voci di proroga e le criticità sollevate dalle istituzioni hanno complicato la gestione dei vari meeting Fattura1click.

 

Come hai accennato prima, ormai mangi pane e Fattura1click. Ci puoi raccontare in poche parole questo servizio?

Fattura1click è una piattaforma completa (per l’emissione, la ricezione e la conservazione delle fatture elettroniche) che, grazie a un insieme di facilitazioni e di utility specifiche, mette in condizione chi la utilizza di poter eseguire le operazioni con grande rapidità e facilità da qualsiasi strumento.

 

Cosa è accaduto dopo il primo gennaio? Le persone erano già pronte al cambiamento oppure c’è stato il solito caos che spesso si ha in Italia quando scattano normative con questo tipo di impatto?

In tantissimi si stanno informando e organizzando ora per la fatturazione, quindi noi abbiamo visto quadruplicarsi le richieste di informazione e di assistenza nei primi giorni di gennaio. Insomma siamo stati investiti da un uragano che diventa sempre più forte! Ogni settimana infatti le richieste crescono e penso che sarà così ancora per qualche mese.

 

Torniamo un po’ al tuo percorso professionale, che ti ha visto impegnato in attività di diverso genere. Ci sono cose che hai imparato nel tuo ruolo di tecnico che ora ti è utile per la fatturazione e viceversa?

Assolutamente! La mia esperienza come tecnico mi ha permesso di affrontare questa sfida con una solida base di nozioni tecniche specifiche sulle attrezzature e gli strumenti. Sia per quello che riguarda la piattaforma generica di fatturazione, che per ciò che concerne la soluzione dedicata alle stazioni di servizio. Fattura1click prevedere una specifica automazione tra gestionale  e stazioni di servizio e la mia visione come tecnico mi ha aiutato a comprendere quali fossero le features necessarie. L’esperienza con la fatturazione mi è stata invece utile per comprendere le normative (teoria, emendamenti, ecc) e acquisire, grazie ai numerosi workshop che abbiamo fatto, anche competenza di public speaking (visto che nei seminari parlavo davanti a centinaia di persone).

Vorrei aggiungere anche una considerazione personale: grazie ai seminari organizzati sul territorio nazionale, ho potuto conoscere meglio alcuni dei miei colleghi. Stando in trasferta giornate intere siamo potuti entrare maggiormente in contatto superando il classico rapporto che normalmente si stabilisce tra colleghi. I viaggi ci hanno dato modo di raccontarci, chiacchierare e capirci meglio.

 

Nel 2018 hai anche recitato in uno degli spot Fortech! Non si può dire che tu non sia eclettico.

E infatti potrei riassumere il mio ruolo in Fortech con… Luca: dove lo metti sta e fa! Ah ah!

 

 

Articoli correlati

Blog  /  Fortech Team

In buca con Fortech | Intervista a Denis Chitano

Cosa c’è dietro la parola manutenzione? Dei professionisti capaci, che sanno identificare il problema in modo corretto e trovare una soluzione idonea. Potremmo spiegare così quello di cui si occupa ogni giorno il nostro Help Desk. Ne parliamo con Denis Chitano

13 ottobre 2019

Blog  /  Fortech Team

“Noi senza di voi un gruppo inutile” | Intervista a Paolo Delli Ponti

Perché un’azienda possa avere la fiducia dei suoi clienti, i processi e le procedure organizzative devono essere perfetti. Avere metodo è importante per portare a casa i risultati nei tempi giusti. Ne parliamo con colui che potremmo ironicamente chiamare Mr Metodo: Paolo Delli Ponti, responsabile dell’ufficio Service in Fortech.

7 ottobre 2019

Giovanni Santomasi Responsabile comunicazione

Blog  /  Fortech Team

L’unione fa la Fortech | Intervista a Giovanni Santomasi

Comunicare è il modo più diretto per entrare in relazione con i propri clienti, dipendenti, partner e fornitori. Comunicare in modo efficace significa quindi dare valore alla relazione, interpretandola con cura e unicità. A guidare i progetti comunicativi di Fortech c’è Giovanni Santomasi, che abbiamo intervistato.

20 giugno 2019

2013-19 © Fortech S.r.l.  /  Tutti i diritti riservati.
P.IVA  03618500403  /  Privacy Policy